Monumenti a Santander

Palazzo comunale
Edificio in stile prettamente modernista, costruito in due tappe: i lavori cominciarono nel 1907 ma subirono un’interruzione che provocò un ritardo nella conclusione, che avvenne solo nel 1964, secondo il piano di Julio María Zapata.

Palacio de la Magdalena
Si erge nella penisola che porta lo stesso nome, in uno dei luoghi più belli della baia di Santander. Fu palazzo reale di Alfonso XIII ed oggi è la sede dell’Università Menéndez Pelayo. Realizzato su progetto degli architetti Riancho e Bringas nel 1909, ricorda una casa di campagna della nobiltà inglese,. La facciata presenta uno stile eclettico e al suo interno è possibile visitare le ampie sale, opere d’arte di maestri della levatura di Sorolla, Sotomayor, Benedito Salaverría e un busto di marmo della regina Vittoria Eugenia.

Mercato dell’Est
Costruito fra il 1839 e il 1842, il Mercato dell’Est occupa 2690 metri quadrati nella parte nuova della città che sorge dietro il terrapieno della zona est di Santander, dalla Piazza del principe a Puerto Chico. Fu il comune che incaricò l’architetto Antonio Zabaleta, una delle figure più rilevanti dell’architettura spagnola del XIX secolo, della la realizzazione del progetti.

Chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione
Come tutte le cattedrali, quella di Santander è un edificio emblematico, con forti legami con la storia della città e centro della vita religiosa locale. Il suo esterno non regge il confronto con quello di altre cattedrali gotiche spagnole. Costruito in gran parte durante il XIV secolo, ha subito varie modifiche col passare dei secoli, soprattutto in seguito all’incendio del 1941, che rese necessaria una profonda opera di restauro. L’edificio si erge sulla Cripta Cappella che sorge, a sua volta, su resti di strutture romane ancora parzialmente visibili. La data della sua costruzione si aggira attorno all’inizio del XIII secolo. Ha struttura rettangolare, dalla proporzioni ridotte, il soffitto è a volta e diviso in tre navate, di cui la centrale è al più larga, tre cappelle e tre absidi.

Palazzo dei Festival
Situato davanti alla baia di Santander, il Palazzo dei Festival di Cantabria è il luogo più adatto ad accogliere congressi, conferenze e riunioni di tutti i tipi grazie alle sue enorme installazioni e alla sua struttura. Questo luogo emblematico è diventato il simbolo architettonico e culturale della Santander del XXI secolo. Fin dal 1952 si utilizzava la Plaza Porticada per accogliere il Festival Internazionale di Santander (FIS), ma si trattava di una sistemazione provvisoria. A partire dal 1990, infatti, data di conclusione dei lavori del Palazzo dei Festival di Saénz de Oiza, il Festival Internazionale ha luogo qui ogni estate. Durante l’anno, inoltre, il Plazzo ospita gli eventi artistici più diversi. Data la sua vocazione multidisciplinare, il centro culturale offre una programmazione continuata durante tutto l’anno e attrae personalità rilevanti della scena nazionale e internazionale.

Puerto Chico
Da tempo immemore offre rifugio ai pescatori di Santander. Oggi è un bel porto tranquillo, in cui è possibile assaggiare il pesce e i crostacei del nord nella tante taverne e ristoranti. Dalla rotonda di Puerto Chico si diramano varie strade, il Paseo Pereda, la via Castelas e il tunnel che mette in comunicazione con la zona del Sardinero. Nella zona si trova anche il Palazzo del Embarcadero, piccolo e pittoresco edificio dell’inizio del XX secolo, opera di González Riancho, con un portico che si affaccia sul mare e torrette angolari.

anno accademico Spagna prezzi calcolati corsi Iscrizione corsi di spagnolo