Guida di Santander

Una città per divertirsi tutto l’anno.

Protetta dal porto naturale più grande del Mar Cantabrico e difesa dai freddi venti del nord grazie a una montagna, Santander è il capoluogo della Cantabria. Sulle sue coste si trovano i resti preistorici del porto, testimonianze delle attività minerarie dei romani e, più vicini nel tempo, quelli dell’Abbazia di San Emeterio, che da il nome alla città, dove oggi si trova la cattedrale. Il rapporto viscerale di Santander con il mare si basa soprattutto sul commercio e la pesca, ma anche sul turismo grazie alle sue splendide spiagge, i paesaggi e il clima mite. A partire dalla metà del XIX secolo, vari monarca spagnoli, fra cui Isabella II e Alfonso XII, venivano a Santander per fare i famosi “Baños de olas” (Bagni di onde).

Nel 1913, l’inaugurazione del Palacio de la Magdalena, un dono della città al re Alfonso XIII che si utilizzò durante tutto il suo regno, consolidò lo status di meta estiva dei monarca. Fu in questo periodo che il quartiere di Sardinero acquisì il suo aspetto caratteeristico, con i raffinati edifici in stile francese e le ville sontuose.

Santander (185.000 abitanti) è ad oggi una città dinámica, con un’intensa attività commerciale e un gran numero di servizi offerti. Può vantare, inolter, una variegata gamma di attività culturali durante tutto l’anno. Il Palacio de Festivales, ha un programma annuale di grande qualità (teatro, danza, opera, concerti) che culmina in estate con il Festival Internazionale di Snatander.

Il panorama culturale si arricchisce anche di eventi teatrali, artistici e letterari organizzati anche da altre istituzioni. Vale la pena ricordare l’importanza del museo marittimo della Cantabria, l’attuale Feria de Muestras e il meraviglioso club di golf di Mataleñas. La città offre bellissimi paesaggi, ideali per fare una camminata, tanto lungo la costa, accompagnati dalla cadenza delle onde (da Cabo Mayor fino a El Sardinero, per arrivare a la Magdalena e da lì verso il centro lungo la Avenida de la Reina Victoria) quanto nel centro storico, da Puertochico a Calle Burgos, alternando palazzi storici con le vetrine dei negozi più esclusivi. Santander è ricco anche di zone verdi, la Magdalena o i giardini di Mataleñas-Cabo sono due esempi di questa ricchezza.

prezzi calcolati corsi Iscrizione corsi di spagnolo anno accademico Spagna