Le città e i paesi della provincia (II)

Ledesma

Ledesma è famosa nell'intera provincia a causa della sua stazione termale. L'uso della stazione termale di Ledesma risale al periodo dei romani, ai giorni dell'imperatore Marco Aurelio. Il villaggio si leva su una base di granito bagnata dal fiume Tormes che va a nord-ovest dalla capitale Salamanca. Il vecchio ponte romano serve come accesso al villaggio che attraversa il fiume. La chiesa di Santa Maria Maggiore è il monumento più visitato. Questo tempio è situato nel quadrato principale, che fa da re al villaggio in cui potete però facilmente trovare le costruzioni medioevali, come le ville feudali con lo scudo del signore della città: Don Beltrán de la Cueva. Il complesso dell'hotel e della stazione termale è situato al lato del fiume Tormes. Le sue acque hanno una concentrazione bassa di minerali e sono adatte a condizioni differenti (reumatiche, malattie della pelle e respiratorie, ecc.). Non lasciate Ledesma senza assaggiare le squisite "rosquillas de Ledesma" (ciambelle).

Miranda del castañar

Miranda del Castañar è un altro bel posto della provincia di Salamanca. Due piccoli fiumi, il Francia ed il San Benito, circondano questo vecchio villaggio situato nel cuore delle vette della montagna di Francia. Difeso da pareti solide, spiccano le figure solenni della torretta del castello e della chiesa che risalgono al XIII secolo. Entrando nel villaggio a traverso la puerta de San Ginés, vicono al castello e al vecchio mercato, si può fare una passeggiata lungo la Via Larga, nella quale cristiani, ebrei e musulmani vissero in case ancora oggi mostrano gli scudi delle armi dei suoi inquilini originali. Il carcere, la casa del Notaio, la casa dei Tejeda e le altre entrate della muraglia che circunda il paese sono altri luoghi che meritano di essere visitati con viste spettacolari della Sierra de Francia. Miranda del Castañar es especialmente bella da visitare il 5 di febbraio, festa di Santa Agata, data nella quale gli uomini sono obbligati ad obbedire alle donne.

Alba de Tormes

A sud-ovest della capitale della provincia è situato il villaggio di Alba de Tormes, una meta cattolica di pellegrinaggio che conserva parecchie reliquie di San Teresa. Il corpo della Santa riposa nel convento carmelitano, fondato nel1570 dalla stessa santa. Potete vedere la cella in cui è morta e nella cappella del convento, potete osservare in un posto speciale sopra l’altare maggiore una bara di marmo verde in cui stanno i resti terreni della santa. Altre costruzioni interessanti ad Alba de Tormes sono la chiesa di San Juan del XII secolo, varie chiese di stile Mudejar, un ponticello medioevale e la torretta del castello del duca di Alba. La tortea Armoury è un ricordo del vecchio palazzo che appartenne ad una delle case ducali più potenti della Spagna.

Candelario

Candelario è un villaggio pittoresco dalle vie strette e dalle tipiche case in legno o in pietra che si ragruppano insieme per protezione contro l'inverno freddo. Il villaggio è, senza alcun dubbio, uno dei nuclei rurali migliori che sono stati conservati nella provincia de Salamanca e per questo motivo si è transformato in una famosa meta estiva. Candelario si trova in un contesto naturale di grande valore ecologico e dall'atmosfera alpina con i suoi bei paesaggi costituiti dai castagni, dalle quercie e dalle betulle sul terreno boscoso. Nel villaggio possono essere ammirati buoni esempi di architettura popolare dell'altopiano tradizionale con le antiche e tradizionali costruzioni pittoresche . Dovuto alla sua singolarità Candelario fu dichiarato nel 1975 sito Storico-Artistico.

[ pag.1 - pag.2 ]

Iscrizione corsi di spagnolo anno accademico Spagna prezzi calcolati corsi