I monumenti di Salamanca (IV)

Il ponte Romano

Questo ponte, in granito, fu costruito nell’anno 89. Nel passato costituiva un punto importante nella Via de la Plata Romana, che comunicava Mérida con Astorga. Fu eretto al tempo dell’imperatore Traiano e solamante i primi 15 archi più vicini alla città sono originali, gli altri furono distrutti da una terribile inondazione nel 1626. Vicino al ponte è situata la statua del Verraco Iberico, una scultura preromana.



Il Palazzo di Anaya

Il palazzo di Anaya originale risale ai primi anni del XV secolo. Fu ricostruito più tardi, nel 1760, perché la maggior parte del vecchio edificio fu distrutta. Il palazzo oggi ospita la facoltà di lettere e filosofia. Fondato nel 1401 da Diego di Anaya y Maldonado, l’edificio originale era la residenza più antica dell’università. L’edificio attuale, in stile neoclassico (inusuale a Salamanca) fu disegnato da Juan Sagarvinaga nel 1760.


Palazzo della Salina

L’edificio del Rinascimento fu eretto a partire dal XV? secolo, attribuito ad Alonso de Fonseca e costruito per ordine di Rodrigo de Messía, un famoso parente dell’arcivescovo di Santiago. Il nome dell’edificio, “la Salina”, si deve al suo uso quale deposito di sale fino al X?X secolo. È uno degli edifici più belli del Rinascimento a Salamanca. La facciata, formata da quattro archi rotondeggianti, è abbellito con medaglioni, mentre il cortile interno offre una bella struttura di sostegno che supporta la galleria. L’edificio ospita attualmente gli uffici dei consiglieri della provincia.



La Torre del Clavero

Questa fortezza del XV secolo ha una pianta di forma ottagonale. Ogni lato è incapsulato nella parte alta da una piccola torre rotonda da sentinella che ne accentua il suo aspetto medievale.

[ pag. 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 ]

anno accademico Spagna Iscrizione corsi di spagnolo prezzi calcolati corsi