Monumenti di Barcellona

Nel Barrio Gotico

In questa zona, racchiusa da mura romaniche, si concentrano tutte le costruzioni gotiche della città. Qui si possono ammirare la Cattedrale de la Cuidad Condal e numerosi palazzi di epoca medievale come la Casa del Cononges, La Pias Almoina o Casa de l’Ardiaca. Dalla Piazza del Rey, è possibile visitare il Palazzo Real Mayor, la Cappella di Santa Agata e il Museo di Storia della città. Nella Piazza di San Jaume, invece sono riunite tutte le istituzioni più importanti come il Palacio de la Generalidad e il municipio o Casa de la Cuidad. Un tappa obbligatoria è anche la Chiesa de la Mercé, patrona di Barcellona.

Quartiere de la Ribera

Quartiere di commercianti e marinai durante il Medioevo, oggi è formato da palazzi bellissimi che, in alcuni casi, sono diventati musei. È questo il caso del Palazzo dei Marchesi di Llio, oggi Museo dell’industria tessile o il Palazzo Nadal, che ospita il Museo di arte precolombiana Barbier-Muller.

Quartiere Eixample

È il quartiere più centrale. Fu portato a termine alla fine del XIX secolo ed è caratterizzato da grandi viali e dalla convivenza di zone antiche con gli agglomerati piú periferici sulle colline che lo circondano. I palazzi della borghesia che abitava questa zona sono esempi di architettura Modernista, opera di architetti come Gaudí, Doménech i Montaner e Puig i Cadafalch. Lo stesso vale per il Parc Güell, il Palau Güell e la Casa Mila “La Pedredra” di Gaudí e il Palazzo della musica.

Le Ramblas

È una delle arterie che conducono al Mediterraneo. Si può cominciare con una visita alla Chiesa romanica di Sant’Anna, per proseguire con il mercato degli uccelli e i banchi di fiori, e finire con gli edifici più famosi del quartiere come il Palazzo Moja, la Chiesa di Betlem o l’Hospital de Santa Creu.

prezzi calcolati corsi anno accademico Spagna Iscrizione corsi di spagnolo